Loading...
Menu

STARTUP INNOVATIVE VANTAGGI E AGEVOLAZIONI

Home / Ambito / STARTUP INNOVATIVE VANTAGGI E AGEVOLAZIONI

STARTUP INNOVATIVE: VANTAGGI E AGEVOLAZIONI

Per chi vuole costituire o trasformare la propria società in una startup innovativa ci sono diversi vantaggi e facilitazioni fiscali e burocratiche. Sono previste misure di sostegno durante le varie fasi del ciclo di vita della startup: agevolazioni per l’avviamento dell’attività, accesso a finanziamenti agevolati, incentivi all’investimento e molto altro. Nei seguenti punti si riporta in sintesi i vantaggi e le agevolazioni a favore delle startup innovative.

LA MODALITÀ DI COSTITUZIONE È DIGITALE E GRATUITA
Esenzione di imposta di bollo e segreteria per l’iscrizione al Registro delle Imprese: le startup innovative in forma di s.r.l. sono esenti dal pagamento dei diritti di segreteria e del diritto annuale alla Camera di Commercio. Tali agevolazioni hanno durata di cinque anni e sono comunque condizionate dalla permanenza dell’impresa all’interno della sezione speciale.
Possibilità di costituzione online, senza notaio: dal 20 luglio 2016 è possibile costituire una startup innovativa con una procedura online, grazie alla firma digitale, e disintermediata (alternativa all’atto notarile).
Possibilità di modifiche statutarie online, senza notaio: dal 22 giugno 2017, le startup costituite online possono usare la stessa procedura anche per le modifiche successive degli atti fondativi.

INCENTIVI ALL’INVESTIMENTO NEL CAPITALE DI STARTUP INNOVATIVE
A partire dal 1° gennaio 2017, per chi investe in startup innovative è disponibile un importante sgravio fiscale. L’incentivo all’investimento, subordinato al mantenimento della partecipazione per un minimo di 3 anni, è così articolato:
– per le persone fisiche, una detrazione dall’imposta lorda Irpef pari al 30% dell’ammontare investito, fino a un massimo di 1 milione di euro;
– per le persone giuridiche, deduzione dall’imponibile Ires pari al 30% dell’ammontare investito, fino a un massimo di 1,8 milioni di euro.

ACCESSO GRATUITO E SEMPLIFICATO AL FONDO DI GARANZIA PER LE PMI
Da settembre 2013, le startup innovative possono ottenere una garanzia sul credito bancario da parte del Fondo di Garanzia per le PMI che copre fino all’80% per un massimo di 2,5 mln €. La garanzia può essere concessa in forma automatica, prioritaria o gratuita.

SMART & START ITALIA: FINANZIAMENTI A TASSO ZERO
È il principale programma di finanziamento agevolato dedicato alle startup innovative. Prevede l’erogazione di un finanziamento a tasso zero per progetti di sviluppo imprenditoriale con un programma di spesa di importo compreso tra 100mila e 1,5 milioni di euro. Il finanziamento copre, senza alcuna garanzia, fino all’80% delle spese ammissibili. Questa percentuale può salire al 90% se la startup è costituita interamente da donne e/o da giovani under 36, oppure se tra i soci è presente un esperto col titolo di dottore di ricerca italiano (o equivalente) che lavora all’estero e vuole rientrare in Italia. Inoltre le startup con sede in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia possono godere di un contributo a fondo perduto pari al 30% del mutuo e restituire così solo il 70% del finanziamento ottenuto.

I SERVIZI DELL’AGENZIA ICE
L’Agenzia ICE fornisce assistenza alle startup innovative con uno sconto del 30% sull’acquisto di beni e servizi a catalogo. Per ottenere gli sconti è necessario registrarsi gratuitamente sul sito dell’ICE.

TRASFORMAZIONE IN PMI INNOVATIVA
Le startup innovative diventate mature se continuano a caratterizzarsi per una forte componente di innovazione possono trasformarsi in PMI innovative continuando così a mantenere l’iscrizione nella sezione speciale e quindi senza perdere il diritto ai benefici disponibili.

RACCOLTA DI CAPITALI TRAMITE CAMPAGNE DI EQUITY CROWDFUNDING
In Italia il mercato dell’equity crowdfunding è regolamentato dal 2013 ed è stato creato un apposito registro di portali online autorizzati (questo è il link). Inizialmente previsto per le sole startup innovative, l’equity crowdfunding è stato successivamente esteso alle PMI innovative, agli OICR e alle società di capitali che investono prevalentemente in startup e PMI innovative e poi, con la Legge di Bilancio 2017, a tutte le piccole e medie imprese italiane.

DEROGHE ALLA DISCIPLINA SOCIETARIA ORDINARIA
Alle startup innovative costituite in forma di s.r.l. è consentito di:
– creare categorie di quote dotate di particolari diritti;
– effettuare operazioni sulle proprie quote;
– emettere strumenti finanziari partecipativi;
– offrire al pubblico quote di capitale.

DISCIPLINA DEL LAVORO FLESSIBILE
Le startup innovative sono soggette alla disciplina dei contratti a tempo determinato (d.lgs 81/2015, così come emendato dal d.l. 87/2018) pertanto possono assumere personale con contratti a tempo determinato della durata massima di 24 mesi. Tuttavia, all’interno di questo arco temporale, i contratti potranno essere anche di breve durata e rinnovati più volte, senza i limiti sulla durata e sul numero di proroghe previsti dalla norma generale (art. 21, DL 179/2012).
Inoltre, a differenza di quanto avviene per le altre imprese, le startup innovative con più di 5 dipendenti non sono tenute a stipulare un numero di contratti a tempo determinato calcolato in rapporto al numero di contratti a tempo indeterminato attivi (art. 23. DL 179/2012).

REMUNERAZIONE ATTRAVERSO STRUMENTI DI PARTECIPAZIONE AL CAPITALE
Le startup innovative e gli incubatori certificati possono remunerare i propri collaboratori con strumenti di partecipazione al capitale sociale (come le stock option), e i fornitori di servizi esterni con l’assegnazione di quote, azioni, strumenti finanziari partecipativi (schemi di work for equity).
Il reddito derivante dall’assegnazione di tali strumenti non concorre alla formazione del reddito imponibile, né ai fini fiscali, né ai fini contributivi.

MAGGIORE FACILITÀ NELLA COMPENSAZIONE DEI CREDITI IVA
La startup innovativa è esentata dall’obbligo di apporre il visto di conformità per la compensazione di crediti IVA fino a un massimo di 50.000€. Si ricorda che a partire dal 24 aprile 2017 la soglia ordinaria è di 5.000€ (in precedenza 15.000 euro). Agevolazione non prevista per la PMI Innovativa che deve rispettare i limiti ordinari di 5.000€.

PROROGA DEL TERMINE PER COPERTURA DELLE PERDITE
Se le perdite d’esercizio producono una riduzione del capitale aziendale di oltre un terzo (in deroga al Codice civile), il termine entro il quale la perdita deve risultare diminuita a meno di un terzo viene posticipato al secondo esercizio successivo (invece del primo esercizio successivo). In caso di riduzione del capitale per perdite al di sotto del minimo legale l’assemblea, in alternativa all’immediata riduzione del capitale e al contemporaneo aumento dello stesso ad una cifra non inferiore al minimo legale, può deliberare il rinvio della decisione alla chiusura dell’esercizio successivo.

DEROGA ALLA DISCIPLINA SULLE SOCIETÀ DI COMODO E IN PERDITA SISTEMATICA
Le startup innovative non sono soggette alla disciplina delle società di comodo e delle società in perdita sistematica. Perciò, nel caso ottengano ricavi “non congrui” oppure siano in perdita fiscale sistematica, non scattano nei loro confronti le penalizzazioni fiscali previste per le cosiddette società di comodo.

“FAIL FAST”
In caso di insuccesso, le startup innovative possono contare su procedure più rapide e meno gravose rispetto a quelle ordinarie per concludere la propria attività.

Fonte: Guida alle agevolazioni a favore delle startup innovative. Ministero dello sviluppo economico – DG per la politica industriale, l’innovazione e le PMI

Designed by rawpixel.com / Freepik

STARTUP INNOVATIVE: VANTAGGI E AGEVOLAZIONI

La Quadrologico fornisce consulenza alle Start-Up
e supporto per la realizzazione di
nuovi progetti d’impresa.

Scopri di più

PER MAGGIORI INFORMAZIONI O PER PARLARCI DI UN TUO PROGETTO
CONTATTACI
Saremo lieti di incontrarti.

Nome *

Cognome *

E-mail*

Tel.*

Messaggio*

 Dichiaro di aver letto e di accettare l'informativa privacy

Leggi l'informativa in materia di privacy