Loading...
Menu

CREDITO DI IMPOSTA FORMAZIONE 4.0

Novità e trend della misura inclusa nel Piano Impresa 4.0
Home / Impresa / CREDITO DI IMPOSTA FORMAZIONE 4.0

FORMAZIONE 4.0 NOVITÀ E TREND PER IL 2020

Nel settembre 2016 il Governo Italiano presentò il Piano Nazionale Industria 4.0, ora denominato Piano Nazionale Impresa 4.0, introducendo una serie di misure per incentivare gli investimenti in innovazione e competitività. Caratteristica di questi incentivi è la loro attivazione automatica, ovvero non ci sono bandi o sportelli, e di recente la platea dei beneficiari si è estesa.
Infatti la Legge di Bilancio 2020 ha modificato alcune misure, come quella del credito d’imposta Formazione 4.0, ora rivolta a tutte le imprese, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico e dal regime contabile adottato.
Inoltre è stata rimodulata la percentuale applicabile in base alle dimensioni dell’impresa. Per le piccole imprese il credito d’imposta è del 50% delle spese ammissibili fino a un limite massimo annuale di 300 mila euro
Per le medie imprese il beneficio è del 40% con tetto a 250 mila euro, mentre per le grandi imprese il credito d’imposta è al 30% fino a 250 mila euro annuali.

LE ATTIVITÀ DI FORMAZIONE 4.0 AMMESSE
Sono ammesse le attività di formazione finalizzate all’acquisizione e al consolidamento di competenze e conoscenze nelle seguenti tecnologie:
– big data e analisi dei dati;
– cloud e fog computing;
– cyber security;
– simulazione e sistemi cyber-fisici;
– prototipazione rapida;
– sistemi di visualizzazione, realtà virtuale e realtà aumentata;
– robotica avanzata e collaborativa;
– interfaccia uomo macchina;
– manifattura additiva (o stampa tridimensionale);
– internet delle cose e delle macchine;
– integrazione digitale dei processi aziendali.

IL TEST SELFI 4.0
Secondo quanto emerso dai risultati dei test di autovalutazione sulla maturità digitale SELFI 4.0 – svolto online da quasi 15 mila imprese attraverso i Punti impresa digitale (PID) – sono proprio le imprese impegnate nella formazione a vantare la maggiore maturità digitale, mentre le rimanenti 10 mila imprese che non hanno ancora promosso attività formative specifiche mostrano un forte ritardo nell’avanzamento del processo di digitalizzazione. Mentre un 25% delle imprese pensa di avviare un progetto di Formazione 4.0 nei prossimi 12 mesi.
Per quanto riguarda i contenuti della formazione 4.0, per sei imprese su dieci le tecnologie soft sono al centro delle iniziative formative seguite dai sistemi di gestione e analisi dei dati, dalle tecnologie hardware (come la robotica) e dall’integrazione digitale dei processi aziendali.
Inoltre, le figure maggiormente coinvolte nei percorsi formativi sono stati i vertici aziendali come dirigenti e manager (62%), i responsabili di processo (57%), mentre in misura minore hanno riguardato operai e addetti ai processi di produzione (30%).

Anche se solo il 25% dell imprese ha dichiarato di voler avviare prossimamente un processo di digitalizzazione, ciò deve far ben sperare che a breve molte altre imprese decidano di sfruttare le misure di stimolo economico intraprese dal Governo e iniziare una formazione 4.0 del personale aziendale così da disporre di figure qualificate capaci di cogliere appieno i vantaggi della trasformazione digitale e rafforzare il proprio ruolo sul mercato nazionale e internazionale.


LA QUADROLOGICO ATTRAVERSO LA SUA BUSINESS UNIT UIDOO® PROGETTA E REALIZZA PIANI DI FORMAZIONE 4.0

PER MAGGIORI INFORMAZIONI SUI CORSI DI FORMAZIONE 4.0
CONTATTACI
Saremo lieti di risponderti.

Nome *

Cognome *

E-mail*

Tel.*

Messaggio*

 Dichiaro di aver letto e di accettare l'informativa privacy

Leggi l'informativa in materia di privacy